ceramica terragaia firenze

 

Seguici su Facebook      Seguici su YouTube

ACQUISTA ONLINE


Associazione Culturale TERRAGAIA
Via G. Bruno 120, Sesto Fiorentino
50019 Firenze
tel. 338.5969339 338.6842125
P.IVA 05323620483
C.F. 94102550483
info@terragaia.fi.it

Soci fondatori e Insegnanti

Sai che Terragaia nasce in Aprile?
In un mese dolce e dal sole gentile!
Nasce in aprile del 2003
E chi la fonda?
Siamo noi tre!
Siamo: Tiziana perfetta pittrice
Che fa cento cose e poi te le dice!
Poi c’è Letizia che mai si contenta
Se come non vuole un oggetto diventa.
Infine ecco arriva, però senza fretta,
tra campane e tazzine, anche la Nicoletta!
Ci siamo trovate un bel giorno e s’è detto:
a metterci insieme sarà uno scherzetto!
Si impasta la terra e si insegna a creare
a grandi e piccini! Sarà un bel giocare!
Ma tra gioco e lavoro il passo è cortino
e ci siamo trovate così un bel mattino
ad aver tra le mani tanta terra ed allievi
che fatiche e pensieri ci sembran più lievi!
Perché a mettere insieme la creta e la gente
Puoi fare felice anche chi sa far niente
che invece poi scopre l’artista sincero
che è, ma pensava di non esser vero!
Non credi? tu pensi: “Non lo sarò mai? “
Ma noi ti aspettiamo, tu prova e vedrai!

Nasce a San Giovanni D’ Asso (Siena) nel 1958. Compie studi scientifici a Siena e si laurea in Scienze Biologiche a Firenze.
Dopo un periodo di lavoro prima all’ università e poi come insegnante, intraprende una nuova esperienza nel campo artistico arrivando alla scoperta della ceramica, che si trasforma subito in passione.

Passione per la terra che diventa oggetti, corpi, forme. Passione per il colore, pieno, sfumato, intenso.

Le crete senesi della sua infanzia, con i loro colori caldi dalle suggestioni pittoriche, la influenzano ed ispirano, mentre gli studi scientifici, controbilanciando razionalmente l’ estrema fantasia, le fanno raggiungere l’ armonia compositiva : i colori intensi e la decorazione ricca e immaginifica si sposano con la semplicità delle forme.

In pochi anni ha già partecipato a varie mostre, personali e collettive. Alla sua attività di produzione artistica, affianca anche l’ insegnamento della ceramica.

Nasce a Firenze nel 1956, dove compie studi artistici e si laurea in architettura. Nel suo percorso lavorativo, collabora con vari studi di architettura e spazia nel mondo dell’ arte e dell’ artigianato artistico.

A Isola Maggiore, nel Lago Trasimeno (Umbria), da dove trae origine ed ispirazione, apre un laboratorio artistico di stoffe dipinte e pezzi unici in ceramica, tutti dedicati al lago. Collabora a mostre organizzate per promuovere l’ attività tradizionale delle merlettaie del luogo. Cura una ricerca sulle origini e la storia di Isola Maggiore.

Svolge anche attività di designer, realizzando disegni unici per matrimoni ed eventi e curando l’ immagine grafica di imprese commerciali.

La sua attività artistica è ora rivolta a tempo pieno alla ceramica, sia con l’ insegnamento che con la produzione di oggetti di alto livello artistico e pieni di sensibilità poetica, seguendo di volta in volta ispirazioni tratte dalla natura o dalla passione per il colore: nascono così le collezioni delle CERAMICHE DEL LAGO, la linea delle TERRE COLORATE e la serie delle CASE VOLANTI.

Nasce a Firenze nel 1961. Dopo il liceo classico, inizia un percorso di studi nei campi del disegno e della ceramica frequentando botteghe e studi di artisti ed artigiani.

La passione per la creta la porta ad aprire un proprio laboratorio che rimarrà attivo per più di dieci anni, partecipando a varie mostre del settore a livello internazionale, con committenti in Italia ed all’ estero.

L’ attività lavorativa rimane legata al disegno ed alla progettazione grafica, collaborando con professionisti per la realizzazione di libri illustrati e di linee decorative per la ceramica artistica.

Ha partecipato a mostre e concorsi di grafica, disegno, pittura, fotografia, riportando menzioni e premi. Ora è impegnata nella produzione di pezzi unici in ceramica e nell’ insegnamento.

Le sue opere riecheggiano le suggestioni dell’ infanzia, i paesaggi fantastici, gli animali immaginari, che si rincorrono ancora nei suoi oggetti con linee semplici e colori pieni e compatti.